Different In Real Life

UNA VISIONE DIFFERENTE DEL FASHION

Da un paio d’anni a questa parte nel nostro blog e nei nostri social abbiamo parlato di un favoloso brand che, a differenza di molti altri, ha un mood molto particolare ed una storia entusiasmante da raccontare.

Come già sapete, Sorry I’m Different è una nuova startup di abbigliamento Uomo, Donna e Bambino/a, rigorosamente Made in Italy, creata dalla stilista toscana Ilaria Toncelli, operante come designer nel settore moda da circa 23 anni.

L’idea della nascita di questo brand ha una storia molto particolare e soprattutto sentita. Nasce da un sogno rinchiuso nel cassetto del cuore, forte come un leone ruggente, emozionante come solo i sogni sanno essere. Un tatuaggio impresso nella pelle…con tanta voglia di esternare ed urlare al mondo ciò che il cuore racchiude.

Poi un dolore infinito travolge la vita della stilista ..quello per la perdita della mamma… e le sue ultime care parole si trasformano in grinta e coraggio dando così vita a quel sogno tanto agognato, fatto di duri sacrifici ma sempre affrontati con il cuore.

Sorry I’M Different si impone così sul mercato del fashion, per la sua autenticità, racchiudendo in sé il desiderio di fare comprendere un concetto semplice:

“Tutti abbiamo due anime, una troppo cauta per farci andare lontano, l’altra troppo trasgressiva per essere ingabbiata; la giusta scelta è sempre quella di essere DIFFERENTI.”

Non seguiamo la moda … interpretiamo una filosofia di vita.

IL SUCCESSO LONDINESE

Il Brand, dal carattere forte e grintoso, sfila a Londra durante il rinomato fashion event Pure London con la sua prima collezione concettuale Autunno/Inverno 18-19 ispirata ai 7 vizi capitali , riscuotendo grande successo ed ottenendo numerosi consensi tra addetti ai lavori, stampa, TV e da tra le più importanti fashion blogger a livello internazionale.

Infatti viene riconfermato a gran voce per i successivi appuntamenti in calendario con la presentazione di ben altre due Collezioni : Primavera/Estate 2019 ispirata al razzismo e discriminazioni sociale e la Collezione Autunno/Inverno 2019-20 ispirata ai viaggi dell’anima.

Inserito tra i migliori 24 Brand emergenti di Londra dalla rivista fashion Runway London, presente tra gli 8 Brand selezionati per l’evento Charity Fashion Show di Notting Hill.

Un Mood importante dunque, che accomuna tutte le collezioni, una sorta di denuncia efferata attraverso gli abiti di una società fatta di persone che vogliono urlare la loro unicità.

COLLEZIONE BIMBO PRIMAVERA ESTATE 2020

Different in Real Life

La collezione di questa stagione si presenta con una capsule dedicata ai sogni, ai desideri più profondi, alla libertà, alla spensieratezza e al gioco. Per la bimba sono perciò banditi gli outfit formali e da cerimonia che lasciano il posto a raffinati accostamenti “sporty chic” dove troviamo felpe molto particolari abbinate a raffinate gonnellone fiorate con dettagli grintosi che rendono sfiziosissimi i vari outfit.

Giacchini chiccosi e top non possono mancare quali must have di stagione, abbinati ad originalissime pantaculotte a palazzo e gonnelline a mezza ruota che lasciano ampia libertà di movimento. Ecco che le bimbe hanno la possibilità di essere libere nel gioco senza rinunciare ad essere alla moda, esprimendo un nuovo concetto di “lusso funzionale”.

Per i maschietti invece, più pratici e minimalisti , una capsule di T Shirt leggere, un pochino oversize e coloratissime, in tessuto bio-organico ed eco sostenibile. In alternativa tornano le “t-shirt old” , con effetto vissuto. Il tutto lo troviamo anche per la bimba, la mamma ed il papà, per un perfetto look mini me .

La collezione è Different in Real Life perché non esistono incidenti di look che un buon lavaggio in lavatrice non possa risolvere con gli ottimi cotoni di Sorry I’M Different.

A breve, prima dell’autunno, il Brand lancerà una linea di scarpe ed accessori sul nuovo e-commerce.

“Crediamo sempre in ciò che facciamo, non ci arrendiamo mai, siamo tenaci, siamo noi stessi, lavoriamo con il cuore e non smettiamo mai di sognare…” (Ilaria Toncelli).

W.M.K.

Editrice di W.M.K.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *