Collant e calzini, capi di moda ma anche arte… quella del riciclo con il bricolage

In redazione, si inizia già a trepidare con il countdown per le eminenti festività Natalizie, e c’è già chi pensa alle vacanze, ai festeggiamenti, ai regalini da fare, e su come addobbare ogni angolo della casa e il posto di lavoro, insomma, ogni luogo dove lo spirito del Natale possa arrivare.

Tra noi colleghi della redazione si parlava, tra un impegno e l’altro, proprio del Natale, ai ricordi che ognuno di noi ha, e su cosa si pensi relativamente a questa magica festa.

Tra dolcezza di sorrisi, qualche lacrima ed emozioni che vibravano nell’aria, la famiglia è stata il sentimento focalizzante e centrale dei nostri discorsi ed i nonni soprattutto ne sono stati il fulcro.

Noi tutti, abbiamo portato molteplici rivisitazioni di quei momenti che fin da piccoli ci hanno pervaso di gioia, d’ amore, di delicatezza e dolcezza attraverso il ricordo di ricette, addobbi, giochi, fino ai lavoretti fatti in casa con materiale di riciclo di tutti i giorni, insomma, di come vivevamo il Natale in compagnia dei nostri nonni.

Visto che il nostro blog parla di moda a 360 gradi, andiamo a vedere come quest’ultima possa tornare utile in questo periodo, sfruttando gli insegnamenti dei nostri cari nonni.

Nei nostri cassetti quasi tutti abbiamo qualche capo che “avanza” da poter utilizzare per altri scopi….vuoi per rottura, vuoi per usura, vuoi per smarrimento o perché la “lavatrice se li è mangiati” ….ma calzini e collant possono diventare nostri grandi alleati. Andiamo a vedere assieme cosa possiamo farci con molteplici possibilità di riutilizzo…

Come riutilizzare calzini e collant

Utili come cappucci per coprire qualsiasi materiale che necessiti di una copertura veloce, sicura, economica e a portata di mano.

Raccoglitori, porta oggetti, perché no… sono comodi, non ingombranti, di facile posizionamento anche in spazi di piccole dimensioni.

Ottima alternativa ai prodotti per le pulizie, per tamponare e raccogliere marginalmente liquidi, per spolverare (soprattutto i collanti in nylon essendo la loro composizione di proprietà elettrostatiche che attraggono la polvere ).

Indossarli come guanti per raccattare materiali solidi; non garantiscono una protezione ottimale ma limitano graffi e sfregamenti.

I calzini rispetto ai collant possono essere indossati come guanti a prevenzione del freddo (sopratutto quelli in lana senza nulla togliere a quelli in cotone).

In ambito del fai da te, e anche in quello culinario, utilissimi per filtrare liquidi, spezie, sminuzzare trucchi per renderli in polvere, o qualsiasi che si voglia operazione che necessiti di filtraggio.

Nella cosmesi per le signore, all’interno della borsetta, ottimizzabili anche qui come sacchettini porta trucchi, pennelli, pinzette, rossetti, fazzolettini, dischi di cotone struccanti, cotton fioc per avere tutto sotto controllo e organizzato, e di facile ricerca.

Collant ottime alternative alle fascette, corde, spaghi per fissare assieme piante, ortaggi, verdure, pali e tubi da giardinaggio o in casa; sono duttili per questo uso essendo elastiche refrattarie alle condizioni meteo e grazie al materiale spesso usualmente in nylon, in lycra, in cotone, in elastan testurizzato, eliminano il rischio di provocare danni al materiale. I calzini adeguatamente hanno la stessa funzione.

Sempre come detto in precedenza, tagliando, cucendo dei pezzi , nonché lo stesso fondo, le nonne, per profumare, li riempivano di spezie, di fiori, di erbe aromatiche disidratate e loro volta posizionati in qualsiasi luogo della casa; non solo all’interno delle borse ma nei cassetti, negli armadi, nelle scarpe, nei bidoni della spazzatura, appesi all’esterno e all’interno di porte e finestre, sopra i caloriferi, appesi in vicinanza dei caminetti e nelle vecchissime ma sempre di moda cucine a legna, e tutt’oggi riproponendo nella modernità le antiche arti da appendere sullo specchietto all’interno dell’auto.

I collant… in hotel, in villeggiatura al camping o persino a casa, capita per rotture o per non disponibilità di non avere bastoni, stendibiancheria o fili? Facile risoluzione, tesi nella loro totale lunghezza offrono lo stesso appoggio degli oggetti descritti in precedenza per appendere ed asciugare gli asciugamani, i panni, i vestiti.

Per i più piccoli e anche grandicelli, ricordiamo le fionde con cui giocavamo a guardie e ladri…perfetti sono i collant in nylon da utilizzare come percussori di lancio.

Utilizzate sempre con le dinamiche di sacchettini, molto spesso in famiglia e in casa, c’è qualcuno che utilizza per igiene personale, per lavarsi le mani o per il bucato, i saponi solidi come una volta, (ci ricordiamo quello delle nostre nonne alla fragranza di marsiglia) e qui ognuno ha i propri gusti; perché no i rimasugli di questi saponi invece di buttarli li inseriamo nei collant e nei calzini in modo che diventino dei morbidissimi contenitori a mo sorta di spugnette – distributori… non si butta mai via niente!

L’inverno… stagione del freddo, quanti di noi in casa in particolare accusiamo degli spifferi d’aria. I collant e i calzini riempiti con gli stessi o con altri materiali possono tornarci utili come veri e propri para spifferi.

Ci ricordiamo le meravigliose bambole e pupazzetti di stoffa… Imbottire gli stessi come nel punto precedente e creare dei veri e piccoli capolavori dalle più svariate e sbarazzine forme.

Eccellente antistress, imbottito con altri similari o da un palloncino riempito di bagno doccia liquido o pongo, maneggiato con mani e piedi oltre massaggiante levia lo stress.

Per chi ama la fotografia interpore i collant tra l’obiettivo che sia di una macchina fotografica o un smartphone o tablet e ciò che si vuol fermare il tempo sono dei validi filtri per creare suggestivi scatti molto particolari.

Imbiancare i muri di casa o qualsiasi oggetto si voglia, creando disegni di modern art frizionando gli stessi collant e calzini impregnati di colore multicolor per dare un tocco di allegria.

Inserendo dei sassi al loro interno sono ottimi fermacarte, fermaporte/finestre, diventando anche componenti d’arredo alla moda.

Se sono colorati, i collant, possono diventare anche validi copri Abat-jour sistemati sopra delle lampadine.
(ovviamente massima attenzione).

Non meno importanti per le festività, appese ai camini, comodi contenitori per dolciumi e giochi.

Eccoci giunti, a una limitata se nonché parziale decifratura di utilizzo dei collant col riciclo e fai da te. Sicuramente esisteranno moltitudini di altri modi di riutilizzo di questi capi. Se siete a conoscenza di altri usi che si possono aggiungere non mancate di inserirli sotto all’articolo in descrizione come commento.

W.M.K.

Redattore-Grafico di W.M.K.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *