“Un antico manoscritto” il nuovo film di Silvia Monga

Ha ultimato in questi giorni le riprese del suo nuovo cortometraggio la celebre regista e sceneggiatrice ligure Silvia Monga, un cortometraggio che farà molto parlare di sé per l’inedito ed assolutamente interessante contenuto a livello storico.

“Un antico manoscritto” (questo il titolo del film) narra la storia di un antichissimo manoscritto del 1901 di Nicolò Bacigalupo, insigne drammaturgo ed autore di commedie che venivano poi messe in scena dal grande attore genovese Gilberto Govi, “padre” del teatro dialettale genovese.

RIASSUNTO

Il protagonista è Piero (interpretato dal grandissimo attore e doppiatore italiano Ugo Pagliai ), uno studioso di libri antichi che vive in una casetta sul mare e possiede questo antico ed inedito manoscritto che presterà al piccolo Ludovico (Leonardo Trevisan) per una ricerca scolastica su Govi e sulla cultura genovese.

Questo manoscritto verrà sottratto da alcuni bulli dalle mani di Ludovico e compirà uno strano tragitto che andrà a “toccare” le vite ed il destino dei vari personaggi. Segreti, storia, profumo di antico e rarità di parole sono racchiusi in esso e tutto si concluderà con la manifestazione della vera essenza dell’amore.

CAST

Ugo Pagliai
Carola Stagnaro
Federica Sassaroli
I vegetti (Gianni Way e Alfredo Valle)
Giorgio Oddone (anche proprietario del manoscritto)
Leonardo Trevisan bimbo protagonista (già impegnato su fiction Rai “Ad un passo dal cielo”)
e molti bimbi della scuola di teatro La Quinta Praticabile di Genova, tra i quali: Olga Rui Marchiò, Matteo Icardi, Jacopo Cioni, Filippo Marotta, Matilde Trevisan, Noemi Gramaglia, Camilla Ricciardi, etc… e due ragazzi, Marco Gualco e Roberto Pocaterra.
Soggetto e sceneggiatura Silvia Monga
Regia Silvia Monga
Coregia Alex Ratto

Manoscritto autentico ed inedito “E donne avvocate” di Nicolò Bacigalupo.

LA REGIA

Come suddetto, sceneggiatura e regia sono a cura della conosciutissima ed apprezzatissima regista ligure Silvia Monga, che ha firmato già diverse pellicole di successo per il piccolo e grande schermo tra cui: Dreams, 80 voglia di te, I colori dell’amore, Scritte sulla sabbia, Un fidanzato modello.

Silvia, cugina di terzo grado di Govi, racconta che con la direzione e realizzazione di questo cortometraggio culturale, ha voluto trasmettere l’importanza di non fare perdere le proprie origini, l’importanza del genovese come lingua e la possibilità di parlare e raccontare del grande Gilberto Govi e dell’immenso patrimonio artistico e culturale che ci ha lasciato.

” Era da tempo che volevo scrivere qualcosa su Govi, sia per il fattore culturale, sia perché mi sembrava un gesto carino vista la parentela, ma non avevo ancora trovato lo spunto dal quale partire.

Spunto che è arrivato grazie al Signor Giorgio Oddone che mi ha fatto vedere l’autentico manoscritto di sua proprietà “E donne avvocate” di Nicolò Bacigalupo, e mi ha proposto di scrivere qualcosa a riguardo.

Non ci ho pensato due volte e mi sono messa subito all’opera!”

(Silvia Monga)

Non ci rimane altro che attenderne il montaggio e la messa in onda per ammirare questo fantastico ed illustre cast di attori in una sceneggiatura avvincente ed entusiasmante che farà molto parlare di sé.

W.M.K.

Editrice di W.M.K.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *