Addio a Karl Lagerfeld

È venuto a mancare proprio oggi, all’età di 85 anni, dopo settimane di malattia, lo stilista tedesco Karl Lagerfeld.

Artista poliedrico, dal carattere forte, ironico ed anticonformista, vedeva la vita come una continua sfida da vincere.

“Se volete essere politically correct siatelo pure, ma per favore non provate a coinvolgere gli altri nella vostra discussione, perché sarebbe la fine di tutto. Volete essere noiosi? Basta essere politically correct!”

Se c’è una cosa che Lagerfeld non ha mai fatto è cercare di accattivarsi le simpatie del pubblico. È sempre andato avanti per la propria strada, giusta o sbagliata che fosse, tra enormi successi e tante critiche, fregandosene con incredibile naturalezza di tutto e di tutti. Le cose andavano fatte a modo suo, a prescindere dal resto!

Un assoluto genio in vari campi artistici ma anche economici: stilista, designer, fotografo, illustratore ed icona pop della moda, ha cambiato e risollevato le sorti di diverse grandi case di moda. È proprio il caso di dire che dopo lui il mondo della moda non sarà più lo stesso.

Inizia la sua carriera a 14 anni recandosi a Parigi per studiare arte e disegno, e grazie alle sue spiccate capacità e alla conoscenza di diverse lingue, si fa subito notare vincendo grandi premi per talenti emergenti.

Di qui la carriera di Karl è tutta in ascesa, anche se inizialmente con fatica perchè criticato pesantemente anche dalla stampa internazionale per gli abiti elegantissimi ma troppo audaci. La donna doveva essere tremendamente eterea ma sexy e proiettata verso il futuro.

Chloé, Fendi, Lagerfeld (brand che porta il suo nome, rilevato nel 2005 da Hilfiger, che però gli ha lasciato la direzione artistica), fino a Chanel di cui ha totalmente rivoluzionato il mood.

Una vita piena di soddisfazioni, vista da chiunque altro, ma Karl affermava di essere come una “ninfomane che non raggiunge mai l’orgasmo”. Una vita alla ricerca della perfezione in cui l’unico parere che contava era il suo. Un vuoto nel mondo della moda
difficile da colmare.

W.M.K.

Editrice di W.M.K.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *