La magia del Natale

Tanto tempo fa, in un posto lontano, c’era una volta, ma nessuno sa dire quando, un magico reame ai confini del mondo. Se un viaggiatore fosse arrivato in quel gelido luogo, ma nessuno vi arrivò mai, non avrebbe visto altro che ghiaccio e neve.

Là, in certe notti, quando le stelle scintillano come gioielli, una luce meravigliosa appare nei cieli, e poi tante altre luci con tutti i colori dell’arcobaleno e altri colori mai visti prima. In cima a tutto, la Stella Polare sfavilla!

Improvvisamente la montagna di ghiaccio si apre e splendide luci puntano verso il cielo ed ecco uscire gli elfi, a centinaia, vestiti con abiti dai colori smaglianti! Si dividono in due file per lasciare il passo ad una maestosa slitta dorata, trainata da 8 magiche  renne.
È il giorno della Vigilia e tutti gli elfi sono in fermento, impegnatissimi nella preparazione del grande viaggio. Il villaggio è impreziosito  da artigianali decorazioni e si festeggia bevendo tisane di succulente bacche nelle tazze di legno di betulla e si assaporano gli speciali biscotti di zenzero e cannella.

Una magica notte

Le renne, Comet, Dancer, Dasher, Prancer, Vixen, Finder, Blitzen, e Cupido vengono  sontuosamente bardate e nutrite con la magica biada che permetterà loro di volare alte nei cieli, attraverso il tempo e lo spazio, per permettere a Lui di consegnare, in una sola notte, i doni a tutti i bimbi del mondo.

A questo punto penso avrete ormai capito di chi stiamo parlando… Sì, stiamo raccontando la storia di colui che ha fatto sognare generazioni e generazioni di bambini di tutto il mondo. Finzione o realtà, non permetteremo a nessuno di spegnere il sorriso sui volti dei bambini e quella magica scintilla che si accende nei loro occhi quando sentono raccontare di Babbo Natale.

Le storie e leggende legate al personaggio di Babbo Natale sono molteplici e variano a seconda dei luoghi, potremmo scrivere un libro nell’ intento di narrarle una ad una , con tanto di cenni storici e quant’altro, ma non lo faremo, perché in tal modo andremo a togliere la “magia” e lo “spirito” che caratterizzano questo fantastico periodo dell’anno.

Lo Spirito del Natale

Nella preparazione e realizzazione dei vari servizi fotografici editoriali o redazionali, non si è mai visto un tale grande entusiasmo (sia nell’attesa che nello svolgimento) sia da parte dei genitori che da parte  dei bambini, come per quello natalizio.  Abiti raffinati ed eleganti, come quelli proposti per le feste da My Rock, hanno senza ombra di dubbio il loro merito, ma ciò che ha reso così speciale questo servizio è stato certamente lo Spirito Natalizio.

Sì, perchè lo Spirito del Natale è insito in noi, non proprio in  tutti ma nella maggior parte delle persone. Decorare ogni anno un abete con tante palline colorate, fiocchi, nastrini e fiumi di luci e glitter, passeggiare con chi si ama per le strade della nostra città illuminate a festa e soffermarsi incantati ad ammirare una vetrina magistralmente addobbata.

Perdersi per ore in un centro commerciale alla ricerca di un regalo da fare ad una persona a cui si tiene, cullati dalle dolci note dei canti di Natale. Passare ore a giocare con giochi in scatola guardando ogni tanto fuori dalla finestra nella speranza di veder scendere la neve. Che cos’è tutto questo se non una sorta di magia che viene direttamente dal nostro cuore?

Ricordi indelebili

Vi ricordate quando eravate bambini? Quanto era bello attendere l’arrivo di Babbo Natale? Chi di voi non ha mai scritto una letterina con i propri desideri, i propri sogni?  Chi di voi non ha mai  preparato, la sera della Vigilia, prima di andare a letto, un piatto con i biscotti ed un bicchiere di latte, vicino all’ albero di Natale, come segno di ringraziamento a colui che vi avrebbe portato i doni? E quant’era bello svegliarsi e correre verso l’albero ad aprire tutti quei pacchettini colorati?

Meraviglia, gioia, qualche volta delusione magari per non aver trovato il dono desiderato, ma alla fine non importava perché il bello non era il dono in se stesso, ma l’atmosfera, la circostanza, il vivere  e l’assaporare ogni  singolo istante di questo magico periodo.
E allora perché privare i bimbi di tutto questo? Perché dire loro che “Babbo non esiste”? Che il Natale ormai è solo una festa consumistica?

Beh, sul fatto che sia una festa consumistica non vi sono dubbi, ma grazie al cielo esiste, quella sorta di magia esiste, e allora perché privare noi stessi ed i nostri fanciulli di tutto questo? Sognare fa bene, la vita è già dura di per sé, e allora lasciamogli vivere serenamente la loro infanzia e godere di questi istanti di pura magia, che porteranno nel cuore per tutta la loro vita.

Un regno incantato

Per questo servizio Editoriale abbiamo scelto una location affascinante (calda), che permettesse di far trasparire dagli scatti la gioia dei nostri piccoli modelli e  soprattutto l’ incanto nei loro occhi. Quale posto migliore di un centro commerciale?! Il centro commerciale Il Porto di Adria (RO) ha aperto le porte a World Model Kids e si è trasformato, per un giorno, in un grande set fotografico, dove dei bellissimi modellini professionisti hanno posato per il brand d’abbigliamento 0-16 My Rock.

Sotto la direzione della bravissima fotografa di moda Valeria Perini, i bimbi si sono divertiti giocando su scintillanti e colorate giostrine; tra i coloratissimi alberi di Natale, i fantastici addobbi, gli orsi polari ed i giocattoli messi a disposizione da Center Casa e tra le bellissime composizioni floreali della Floricoltura Pavan di Loreo (RO).

Il Natale di My Rock

Gli stilisti di My Rock, per le feste natalizie, propongono, sia per la bimba che per il bimbo, degli outfit dallo stile grintoso e deciso, eleganti e raffinati certo, ma senza troppi fronzoli, perchè i bimbi durante le feste devono poter essere liberi di giocare e muoversi, senza costrizioni di alcuna sorta.

Abitini da cocktail per le bimbe, semplici ma con quel particolare tocco d’eccentricitá che rende unico ed esclusivo ogni capo. Fantastica la gonna lunga in plissé argento, semplice adorabile! Per i maschietti jeans skinny elasticizzato con gli strappi, che ci fa davvero impazzire, e tanti raffinati pull morbidi e caldi. Con My Rock il Natale dei vostri bimbi sarà davvero sensazionale!

Ma… cosa si ode in lontananza? È un suono di campanelli! Babbo Natale si sta preparando per il grande viaggio, e voi siete pronti?

Models  Luca, Gabriele, Chiara, Sophie, Sarah, Isabella, Greta 

MUA   Elisa Mancin 

Assistant Mirco Goldin 

Photographer Valeria Perini 

Special Thanks to Centro Commerciale “Il Porto” Adria (RO), Center Casa, Floricoltura Pavan.

W.M.K.





Amministratore Supervisore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *