Filippo Laterza ed il sodalizio con il colosso mondiale cinese Zhejiang Maidilang Group 

Lo stilista Filippo Laterza, definito il nuovo Enfant Prodige della moda italiana, reduce da numerosi grandi successi come Alta Moda Roma e  l’ edizione White della Fashion Week milanese, ha conquistato il pubblico orientale di Shangai durante la Fashion Week di Ottobre.

Nel corso di questo prestigioso evento internazionale è stato annunciato il sodalizio tra il giovane designer italiano ed il colosso cinese di Shengzhou, Zhejiang Maidilang Group Ltd. 

Il gruppo cinese ha realizzato tessuti di alta gamma, estremamente raffinati, con tecniche innovative, made in China ma Italian Style, espressamente disegnati da Filippo Laterza.

Un ponte culturale fra oriente ed occidente

La partnership tra il giovane stilista italiano ed il gruppo cinese, sta ad indicare una forte volontà di creare un ponte culturale e commerciale tra oriente ed occidente. Due mondi apparentemente lontani ma uniti, in questo caso, dalla millenaria esperienza tessile cinese con l’ infinita creatività italiana.

Per questa stagione Filippo Laterza ha disegnato raffinati jacquard e organze dévoré che sono stati utilizzati in parte per creare la sua collezione prêt- à -porter e che verranno commercializzati dal gruppo cinese sui mercati internazionali.

La collezione

“Il colore soprattutto, forse ancor più del disegno, è una liberazione.”

Per questa celebre frase del grande artista Henri Matisse, promotore del movimento Fauve, Filippo Laterza ha deciso di dedicare la collezione Primavera Estate 2018 al colore dei quadri del fauvismo. Un anno trascorso tra Marrakech, Santorini, Nuova Delhi, Shangai, Londra, Parigi, Barcellona e Berlino, alla ricerca dell’ identità del costume odierno, per poter rappresentare la società attraverso la moda.


Filippo Laterza incanta per i contrasti cromatici, che passano dai colori più tenui a quelli più accesi, per i dettagli sartoriali, i ricami, le delicate applicazioni, le citazioni colte. Triple organze, gazar, duchesse, raso e mikado di seta pura in colori a contrasto, rosso scarlatto e rosso vermiglio, rosa cipria e shocking Schiaparelli, verde thè e verde menta, giallo lime e blu kline, glicine e mauve.

Tessuti provenienti da tutto il mondo

Oltre a quelli disegnati personalmente, Filippo Laterza ha utilizzato tessuti provenienti da tutto il mondo, per una collezione sartoriale made in Italy : antiche sete provenienti da Shangai, delicate organze di seta indiana, jacquard francesi e innovative garze in seta tedesca, ricami italiani e dettagli spagnoli.

” Ho deciso di comunicare le avventure che ho vissuto in una chiave di lettura che riprende i canoni della corrente artistica del Fauvismo, giochi cromatici che rappresentano le emozioni più pure del momento e disegni naif realizzati d’ impeto.

Come rappresentare i colori di un paesaggio, di una figura umana, di una scena reale? Gli artisti Fauves risponderebbero che non bisogna scegliere tra le tinte più somiglianti, bensì quelle più adatte ad esprimere le sensazioni provate dall’artista di fronte al soggetto.

Le montagne possono essere dipinte di blu ed arancione, una spiaggia diventa rosa e gialla, un volto umano diventa rosso come il fuoco. Ecco da dove deriva la mia palette di colori. ”

( Filippo Laterza )

W.M.K.

Editrice di W.M.K.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *