A casa tutti bene di Gabriele Muccino

È proprio  “A casa tutti bene” il titolo del nuovo film del regista italiano Gabriele Muccino che verrà girato nell’ Isola di Ischia. Le riprese, iniziate proprio in questi giorni, vedranno un cast davvero stellare composto da grandi ed illustri artisti italiani come Stefania Sandrelli, Stefano Accorsi, Pierfrancesco Savino, Sabina Impacciatore, Gianmarco Tognazzi, Massimo Ghini, Carolina Crescentini e molti altri.

Nel cast, anche una giovane promessa del cinema italiano che molti di voi ben conoscono, il piccolo Christian Marconcini, baby modello e attore veneto, protagonista di molti cataloghi di moda e spot pubblicitari.

“Sarà un film corale ” , racconta Muccino, ” in cui rincontrerò molti dei miei compagni di viaggio e ce ne saranno anche altri di nuovi. Sarà il racconto di tante esistenze, di incontri pieni di tensioni ed emozioni”.

Il regista spiega che Ischia non sarà, purtroppo, riconoscibile perché dovrà apparire come un luogo immaginario, per l’appunto “L’ Isola che non c’ è” (titolo provvisorio poi cambiato in “A casa tutti bene”) 

Tantissimi i progetti in cantiere in un imminente futuro, tra cui un progetto per la TV.  Muccino non ha ancora deciso se si tratterà di un unico film per il piccolo schermo oppure se trasformerà il tutto in una fiction.

“Sarebbe un errore non pensare alla TV, anzi, pensarci attualmente è quasi un obbligo. Però dev’essere una TV fatta di assoluta qualità e devo capire qual’è la formula giusta per farlo” .

Spiega il regista, durante l’ incontro con i ragazzi al Giffoni Film Festival, che dopo molti anni passati negli States decide di riprendere a lavorare in Italia.

Cinematografia in Italia e negli States

Oggi l’ Italia è un paese in preda ad una forte regressione, anche a livello culturale, non solo economica. Io ho vissuto gli anni d’oro dell’Italia, voi invece state vivendo un periodo molto difficile, in cui c’è un paese “bloccato” .

Anche ad Hollywood la vita non è facile. Ho visto artisti giungere l’apice del successo in pochi istanti per piombare nel nulla più assoluto. È un’industria terribile, fragile ed insicura perché si basa sui gusti del pubblico, ed i gusti di questo, attualmente, si stanno spostando verso la TV”.

Mio padre mi ha sempre dato del fallito, diceva che non sarei mai diventato un regista. È stato duro con me , ma questo mi è servito perché i sogni di voi ragazzi vanno aiutati anche con una buona dose di realtà.”

W.M.K.

Editrice di W.M.K.

11 commenti in “A casa tutti bene di Gabriele Muccino”

  1. Amazing blog! Do you have any helpful hints for aspiring writers?
    I’m planning to start my own website soon but I’m a little lost
    on everything. Would you suggest stsrting with a free platform like WordPress or go for a paid option? There are so many choices out there
    that I’m completely overwhelmed .. Any suggestions? Many thanks!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *