Corte Milana, l’ Eden del Basso Polesine

Di solito, nei miei articoli, sono molto precisa e “tecnica” rispetto ai miei colleghi . Parto con dati ben precisi e proseguo con altrettanta sicurezza e determinazione. Nella stesura di questo articolo, invece, mi ritrovo un tantino impacciata. Il perché?!  Perché devo raccontarvi di un luogo di cui mi sono letteralmente e perdutamente innamorata, sul quale ci sono decine e decine di cose da dire e non saranno mai abbastanza per descrivere tanta bellezza!!! Perciò preparatevi ad un articolo molto lungo! Stavo effettuando i sopralluoghi nei posti in cui si era deciso di impostare il set fotografico per il nostro redazionale. Un set molto importante , in collaborazione con un grande marchio di fama internazionale, Quis Quis di Stefano Cavalleri,  ed una fotografa stellare, Veronica Lombéz.  Parlando al telefono con una grande amica regista, che conosce molto bene il nostro territorio e le meraviglie che offre, Anita Gallimberti, mi viene suggerito di andare a vedere Corte Milana, una “fattoria didattica” sita in Località Marcanta ,  lungo lo scolo Crespino che segna i confini di Adria. Sono passata migliaia di volte lungo quella strada ma non avevo mai fatto caso a questa struttura. Un tantino titubante , poiché già mi piacevano le location scelte, mi sono recata in loco. Appena scesa dall’ auto rimango letteralmente a bocca aperta…e ancora non avevo visto nulla!

Mi presento al titolare , Luca Serain, che da subito si dimostra interessato al progetto e con entusiasmo mi accompagna in un tour della sua azienda. Più osservo il paesaggio e più me ne innamoro! Com’ è possibile che non abbia mai sentito parlare di un luogo paradisiaco come questo a poca distanza da casa mia?!!!! È proprio vero, ciò che abbiamo sotto gli occhi molte volte ci sfugge. Detto questo, inizio a raccontarvi di Corte Milana. L’ azienda è nata nel 1998 con 55 ettari di colture estensive tradizionali ma l’ idea era di fare ben altro… innanzitutto di riportare il territorio com’ era in origine , e direi che , ad oggi, il risultato è notevole! Appena si varca il cancello d’ingresso che dà sulla strada, ci si trova dinanzi ad un immenso prato di un verde brillante… curatissimo in ogni dettaglio. 

A contornare il prato diverse strutture. Una di queste è Villa Catozzo, uno splendido edificio ottocentesco, che fu dimora del compositore Adriese Nino Cattozzo, il cui genero , il prof. Luigi Salvini,  fondò una piccola Repubblica chiamata Bosgattia. Essa ebbe realmente un suo corso dal 1945 al 1955, in un isolotto del  Po, dove si stampava moneta, francobolli, e si viveva , da luglio a settembre, con i soli prodotti della terra e del grande fiume.

Alla Repubblica di Bosgattia è stato dedicato anche  un museo che il gentilissimo Luca mi lascia visitare e fotografare. Esternamente bello quanto una bomboniera, si possono ammirare al suo interno decenni di storia, documentata da foto originali d’ epoca, ed oggetti vari (autentici) che vanno a riprodurre esattamente com’ erano alcuni ambienti come, ad esempio, la sala da pranzo comune.

Adiacente al museo troviamo la Chiesetta di  Santa Giustina  dove Leo Cattozzo, figlio di Nino, mosse i primi passi nel mondo dell’ arte  dando vita agli straordinari dipinti della Chiesetta. Leo divenne , negli anni sessanta, un personaggio di fama mondiale grazie alla sua invenzione, la Pressa Cattozzo, che rivoluzionò il mondo del montaggio cinematografico. Realizzò, come montatore , diverse opere che entrarono a far parte della storia del cinema mondiale, tra cui:  La Dolce Vita, La Strada, Otto e Mezzo di Fellini  e molti altri.

Altra curiosità di Corte Milana è l’ antico forno a legna  per la pianificazione , che il titolare, Luca Serain,   ha provveduto a recuperare e a rimettere in funzione. Le altre strutture sono invece destinate ad ospitare laboratori didattici di vario tipo ed eventi.

Proseguendo il nostro giro turistico , ci addentriamo nella zona più bella ed affascinante e ci immergiamo totalmente nella natura. Nel corso degli anni , con duro lavoro, si è arrivati a dar vita a  7 ettari di percorsi naturalistici, boschi e siepi e ad un impianto di fitodepurazione delle acque di sgrondo del terreno agricolo e a ripristinare l’antico macero. Sono stati, inoltre , posati 290 nidi artificiali per uccelli, pipistrelli e ricci. Qualche simpatico cagnolino ci accompagna durante la passeggiata e lungo il percorso incontriamo un maestoso pavone di nome Narciso  che, a quanto pare, in presenza di più persone permette di ammirare i suoi incredibili 2 metri di coda!  Dolci incontri anche con alcune chiocce e pulcini e, all’ interno della serra, con tenerissime tartarughe di terra . Non riesco davvero a descrivere la maestosità del bosco che ricorda molto quello delle favole, soprattutto dove incontriamo il ponticello di legno più grande, ed il gazebo ricoperto di fiori  in mezzo al bosco .

Nel frattempo il Signor Luca, mi spiega che l’ azienda punta ad un utilizzo sostenibile e responsabile del terreno agricolo. A tale scopo hanno brevettato un eco combustibile, Ecobric, da usare in alternativa ai soliti combustibili fossili in commercio, ricavato dagli scarti delle colture e delle potature delle colture dedicate (Miscanthus sinensis). Inoltre, da tale prodotto, viene ricavata una speciale bio lettiera per cavalli. E Corte Milana non si fa mancare proprio nulla infatti, finché parliamo di questo argomento, raggiungiamo le stalle. Anche queste curatissime, come tutto il resto. Il Circolo Ippico è un altro punto di forza dell’ azienda, dove grandi e piccini hanno la possibilità di imparare ad andare a cavallo o magari regalarsi una romantica e rilassante passeggiata in carrozza.

Il tour, a malincuore, è terminato e per concludere il tutto mi vengono illustrate le varie attività che offre l’ azienda come, ad esempio, i campi scuola  estivi . Qui i vostri bimbi si sentiranno come in paradiso, trasportati in una dimensione magica tra passato e presente, dove potranno divenire un tutt’ uno con la natura , imparando tantissime cose nuove attraverso gli innovativi laboratori didattici.

Mio malgrado è giunta l’ ora di far ritorno a casa ma  non posso lasciare la tenuta senza aver acquistato alcune prelibatezze biologiche , interamente “fatte in casa”, come il miele di Tarassaco, la marmellata di mele ed il sugo di pomodoro.  Sono talmente estasiata che nemmeno consulto il resto dello staff e decido, seduta stante, che è la location che fa a caso nostro, e prendo già l’ impegno con il Signor Luca. Inutile dire che quando ne ho parlato con la redazione e con la fotografa, e fatto vedere le foto,  ne sono rimasti tutti entusiasti. Corte Milana è la location giusta per Voi ed i vostri figli, un piccolo angolo di Paradiso situato nel Polesine, dove avrete la possibilità di rilassarvi e scrollarvi di dosso lo stress quotidiano. Corte Milana  si trova nella periferia di Adria (RO), esattamente verso Papozze, in Località Strada Marcanta 62.  Visitate la loro pagina Facebook al seguente link, all’ interno troverete anche i numeri di telefono delle persone referenti, per qualsiasi informazione di cui abbiate bisogno.

https://www.facebook.com/cortemilana/

W.M.K.

Editrice di W.M.K.

2 commenti in “Corte Milana, l’ Eden del Basso Polesine”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *