Quis Quis Stefano Cavalleri, Pitti Bimbo 84

Una decina di giorni fa , ci trovavamo al Pitti Bimbo 84, ospiti all’ evento Quis Quis di Stefano Cavalleri . Non appena entriamo nell’ Exclusive  Privè , al primo piano delle Costruzioni Lorenesi, veniamo accolti dallo stilista in persona con lo stesso entusiasmo che solitamente si dedica ad amici di vecchia che non si vede da tempo. Rimaniamo colpiti positivamente da questa grande dose di umiltà e di umanità, che non è da tutti. 

Lo sguardo cade immediatamente sulle opere d’ arte esposte ed alcune indossate da splendide baby modelle che, in veste di piccole principesse, sfoggiano preziosissimi abiti damascati  dai toni del rubino e del granato, del quarzo rosa, dell’ opale e dell’ acquamarina, impreziositi  da gemme e pietre preziose, alle quali Stefano Cavalleri si è ispirato per la nuova collezione A/I 2017-2018.

 


L’ aria che si respira è elettrizzante, carica di positività e di entusiasmo. Manca poco all’ inizio dell’ evento, unico nel suo genere, per la prima volta durante il Pitti Bimbo, curato dalla  regista e fotografa Sara Scamarcia che invita i presenti  a bloccarsi per un minuto ,  in un attualissimo Mannequin Challenge,   a riflettere sul valore del tempo , anche di un solo istante, immortalato come in una fotografia. Evento mandato in onda, in diretta , sulla pagina facebook di Quis Quis Stefano Cavalleri dando cosí modo, anche a chi non era presente , di non perdere la performance. 

Terminato l’ evento, il grande Stefano Cavalleri ci raggiunge, come promesso, per l’ intervista . Sguardo fiero, al contempo dolcissimo e dotato di una finezza eccezionale , inizia a raccontarci la sua storia.

Tutto ebbe inizio negli anni 70 , quando il giovane Stefano iniziò il suo percorso nel tanto sognato mondo della moda , mettendosi contro la sua stessa famiglia che desiderava per lui un diverso percorso professionale. Negli anni ottanta fonda, insieme ad Imelde Bronzieri, il noto marchio di alta moda per bambini I Pinco Pallino , marchio al quale dice addio dopo 30 anni anche come direttore creativo, (dopo che già da qualche tempo la proprietà era passata di mano) per arrivare poi a fondare (4 anni fa) Quis Quis. 

Quis Quis Sono Io” , è l’ evoluzione di 35 anni di esperienza e ricerca , trasportata sempre in chiave attuale e moderna, grazie anche e soprattutto al mio team di giovani e valenti collaboratori,  in primis Filippo Laterza, il mio delfino. 

Ad un certo punto, il Maestro Cavalleri viene interrotto per un’ urgenza, si scusa tanto  e si assenta per qualche minuto, lasciandoci in compagnia di Filippo Laterza. Ne aprofittiamo per fare anche a lui una breve intervista. Oltremodo gentile e posato, ci conquista con il suo entusiasmo mentre ci racconta della sua nuova  personale collezione di cui, però, andremo a parlarvi nei prossimi giorni. Dal momento che il nostro blog è dedicato ai giovani talenti , vogliamo sapere da Filippo che consiglio darebbe ai giovani che si apprestano ad entrare nel mondo della moda come stilisti. Stessa domanda che ,infine, andremo a porre a Stefano Cavalleri. 

L’ unico, e più importante, consiglio che mi sento di dare è quello di non fermarsi mai davanti ad un “no” o ad “una porta chiusa” . Andare avanti sempre, contro tutto e tutti, credere in se stessi e nei propri sogni. Magari ci saranno momenti in cui si avrà il desiderio di mollare tutto e di cambiare rotta……ma  di non farlo mai! Prima o poi il talento e la caparbietà vengono ripagati. 

(Filippo Laterza)

Nel frattempo ritorna Stefano Cavalleri , al quale poniamo la stessa domanda. Non appena risponde, il nostro sorriso e quello di Filippo nasce spontaneo , sotto lo sguardo interrogativo di Stefano. Allievo e Maestro hanno dato la medesima risposta!  La loro sintonia è impressionante, come la reciproca stima, e tutto ciò sta a significare una sola cosa : Successo assicurato! 

W.M.K.

Editrice di W.M.K.

0 commenti in “Quis Quis Stefano Cavalleri, Pitti Bimbo 84”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *